Pages Menu
RssFacebook

Postato on lug 4, 2014 in valle furci | 0 commenti

Raccolte 1.300 firme contro l’antenna in strada Valle Furci

Raccolte 1.300 firme contro l’antenna in strada Valle Furci

Fonte: ilcentro.it

4 luglio 2013

Il comitato cittadino consegna la petizione al sindaco Mascia: chiesto l’annullamento dell’autorizzazione

PESCARA. Dopo il lungo tira e molla sui ripetitori radiotelevisivi di San Silvestro, se n’è presentato un altro, e sempre a proposito di antenne. In due giorni sono state raccolte 1.310 firme per dire no all’installazione di un’antenna per la telefonia mobile in Strada Valle Furci. Un nuovo fronte, che ha visto ieri la consegna della petizione nelle mani del sindaco Luigi Albore Mascia, aperto dal comitato «No Antenne Pescara Colli» presieduto da Mariagrazia Giampietro dopo l’assemblea dello scorso 21 giugno a cui ha fatto seguito la raccolta firme da lunedì a ieri mattina.

Un’autorizzazione, quella chiesta da un gestore telefonico, della quale il Comune ha chiesto l’annullamento. «Ho avuto la notizia dapprima da un amico», ha confidato il primo cittadino alla delegazione del Comitato ricevuta nella sala della giunta in Municipio, «il quale mi ha chiesto se avessi notizie in merito alla realizzazione di un impianto a Valle Furci, e poi da una residente. Il Comune», ha aggiunto, «pur avendo già agito con la richiesta di annullamento dell’autorizzazione, non ha tuttavia nessuna competenza sulle onde elettromagneriche».

Una risposta che ha convinto solo a metà la presidente del comitato. «Ho qualche dubbio», spiega Giampietro, «sull’effettivo annullamento dell’autorizzazione, perché secondo i miei calcoli i tempi previsti per rendere esecutivo il provvedimento scadrebbero il 5 luglio. Vedremo. Comunque», continua Giampietro, «sono fiduciosa sull’operato dell’amministrazione comunale, anche se aspetto fatti concreti». Ma il problema, anche se al Comune non risulta nessuna richiesta di autorizzazione come quella per Valle Furci, potrebbe interessare quasi tutta la città, come ha rimarcato durante l’incontro con il sindaco, un delegato del comitato: «Il 90 per cento della città sta per essere invaso dalle antenne».

Il piano, stando a quanto ha reso noto il comitato «No Antenne Pescara Colli», prevederebbe 38 nuove antenne in città, delle quali 10 solo a Pescara Colli. Su un volantino si leggeva che le postazioni sarebbero quelle di Colle Scorrano (due antenne), di via Monte di Campli, di via Fonte Romana, di piazza Pierangeli (vicino alla clinica), di via Arapietra e di via Maestri del Lavoro, vicino all’Aca. «Il punto è», ha detto Piero Giampietro, componente del Comitato, «che di questo piano si conosce la zona, ma non i punti precisi delle installazioni». Ieri, intanto, c’è stata una riunione con l’assessore comunale all’Ambiente Isabella del Trecco e incaricati della Asl e dell’Arta, su queste tematiche, mentre in serata, in strada Valle Furci c’è stato il consueto incontro del mercoledì convocato dal Comitato.

Share This:

Rispondi al Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>