Pages Menu
RssFacebook

Postato on ott 3, 2014 in via di francesco | 0 commenti

blocco installazione antenna in via di francesco

blocco installazione antenna in via di francesco

RIPORTIAMO QUI DI SEGUITO IL COMUNICATO STAMPA REDATTO DAL COMITATO DI VIA DI FRANCESCO A SEGUITO DEL BLOCCO DELL’INSTALLAZIONE DELL’ANTENNA WIND IN VIA DI FRANCESCO PER RINGRAZIARE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER IL TEMPESTIVO INTERVENTO SULLA VICENDA, MA ANCHE PER RIBADIRE LA VOLONTA’ DI INCONTRARE L’AMMINISTRAZIONE PER INIZIARE A PROVVEDERE CONCRETAMENTE ALLA REVISIONE DEL REGOLAMENTO CITTADINO PER L’INSTALLAZIONE DELLE STAZIONI RADIO-BASE E PER PRENDERE COSCIENZA DELLA CONDIZIONE DI INQUINAMENTO E IN GENERALE DI SCARSA INFORMAZIONE IN CUI VIVE LA CITTA’ DI PESCARA

La cittadinanza vuole sentitamente ringraziare il sindaco Marco Alessandrini, il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, il consigliere comunale Pietro Giampietro, l’assessore Paola Marchegiani, l’assessore Sandra Santavenere, il dirigente del settore Attività Edilizie e Produttive dott. Gaetano Silverii, il geometra Piero Di Nisio, e tutti coloro i quali si sono adoperati per il rispetto delle regole, della salute delle persone e del paesaggio.

I residenti di via di Francesco chiedono comunque di incontrare il Sindaco di Pescara nell’incontro già fissato per martedì, perché apprezzano la diffida alla sospensione dei lavori ma resta il problema di rivedere il regolamento delle stazioni radio base del Comune di Pescara. Non si tratta di tutelare solo via Di Francesco che si trova in prossimità della scuola Virgilio e quindi di un edificio sensibile, ma di tutelare tutto il territorio pescarese dove le antenne di telefonia spuntano come funghi senza che il regolamento del Comune di Pescara preveda distanze e zonizzazioni. L’antenna Wind di via Di Francesco è stata fermata oggi perchè era trascorso un anno dalla formazione del silenzio assenso (già questo fatto molto strano considerato che un Comune che non risponde appare quanto meno singolare in materia di salute) ma cosa sarebbe accaduto se il termine non fosse scaduto? Chiedono quindi che il Comune incontri e rassicuri i cittadini riguardo al rifacimento del nuovo regolamento in tempi imminenti valutando di prevedere la VAS, considerato che si tratta di piani annuali delle antenne.

A sostegno di tali argomentazioni intanto la raccolta firme continua.

Punti raccolta a Pescara:
Saicosatispalmi, via Vasco de Gama 21/23
Psicolibreria i Luoghi dell’Anima, via Campobasso 14
Bar Pausa Caffè, via Arapietra 106/108
Peter’s Bar, via Colle Innamorati, 11

Presto la petizione online per dare respiro Nazionale alla questione degli impianti base-radio di telefonia.

Riepilogo degli eventi:

Il 7 ottobre l’Amministrazione incontrerà i cittadini. È fissato al pomeriggio di martedì 7 ottobre alle ore 17 l’incontro dell’Amministrazione comunale con i cittadini di via San Francesco, inizialmente in merito all’apertura del cantiere per l’antenna di telefonia nella zona dei Colli, ora per ascoltare le istanze della cittadinanza in merito alla revisione del Regolmento alla presenza del Sindaco Marco Alessandrini, il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, l’assessore Paola Marchegiani, i tecnici comunali competenti.

Ieri 3 ottobre 2014 il Comune Blocca ufficialmente i lavori di installazione della stazione radio-base in via Di Francesco in zona Colli a Pescara da parte della Wind con diffida che dichiara la decadenza del titolo abilitativo formatosi per silenzio-assenso a seguito del decorso dei termini a giugno 2014, ma i lavori erano stati previsti per il 22 di settembre.

Il giorno 23 settembre, dopo l’allerta del vicino di casa Domenico Miani per l’individuazione di un cartello di inizio lavori datato 22 settembre, tutti i residenti della via e persone sensibili al problema, hanno manifestato una viva partecipazione che ha proddotto l’incontro ufficiale la sera del 25 settembre per prendere coscienza dell’accaduto, per bloccare l’installazione dell’antenna e procedere ad una raccolta di firme.

La riunione è risultata proficua non solo per l’adesione di molti residenti e non nella zona, ma per l’approvazione unanime alla necessità di rivedere il Regolamento cittadino che risale al 2004 e che, per quanto innovativo all’epoca, ora risulta totalmente inadeguato. Alla riunione ha infatti presieduto il consigliere comunale Piero Giampietro che lo scorso agosto ha presentato una mozione per «redigere un nuovo Regolamento per l’insediamento urbanistico delle Stazioni Radio Base, che recepisca le novità normative e legislative e si ponga l’obiettivo di garantire l’accesso all’informazione senza sacrificare il diritto dei cittadini alla tutela della salute e del patrimonio paesaggistico; per impegnare altresì il Sindaco e la Giunta a farsi promotore, nell’ambito delle proprie competenze, di un’azione congiunta con altri Comuni e con la Regione Abruzzo affinché si giunga ad una revisione delle normative regionali e nazionali attualmente in vigore» (allegato alla delibera del consiglio comunale n.91 del 08/08/14).

Gli atti per l’installazione dell’antenna da parte della Wind, presi in esame in Comune nei giorni successivi alla riunione dei cittadini non sono risultati totalmente in regola poiché l’approvazione per silezio-assenso è decorsa al giugno del 2014.

Il comune, in particolare nelle persone di Antonio Blasioli e Pietro Giampietro, hanno manifestato un grande interesse nel sostenere quotidianamente gli interessi dei cittadini che hanno organizzato punti raccolta firme per proseguire nell’azione di difesa e di tutela di salute e ambiente, inizialmente per bloccare l’installazione dell’antenna in via Di Francesco, ora per manifestare l’interesse alla revisione del Regolamento.

Share This:

Rispondi al Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>