BioInitiative 2012

Il Rapporto 2012 presenta le seguenti nuove prove e le informazioni chiave:

  • Circa 1800 nuovi studi scientifici sono stati pubblicati negli ultimi 5 anni (2007-2012) di segnalazione effetti biologici / salute a livelli di esposizione dieci a centinaia o migliaia di volte inferiori ai limiti di sicurezza nella maggior parte dei paesi del mondo. I livelli di interesse sono scesi più basso nel 2012 da 10s a 100s di volte.
  • Nuovi studi in gran parte rafforzano i potenziali rischi per la salute. Un’istantanea delle prove riportato mostra una vasta gamma di effetti negativi per la salute biologici e possibili da esposizioni croniche, tra cui:
    • Effetti genotossici, tra cui danni al DNA, trascrizione del gene anormale, condensazione della cromatina, micronucleation, e alterata riparazione dei danni al DNA in cellule staminali umane.
    • Effetti molecolari e cellulari, tra cui cambiamenti nella funzione della membrana cellulare, la comunicazione cellulare e il metabolismo cellulare, morte cellulare, aumento della produzione di radicali liberi, attivazione di proto-oncogeni, e la produzione di proteine ​​da stress.
    • Cervello e il sistema nervoso effetti, comprese le perdite patologica della barriera emato-encefalica, cambiamenti nel metabolismo del glucosio cerebrale, l’attività delle onde cerebrali alterati (alterata EEG), neurotossicità, perdita di memoria, mal di testa, affaticamento, disturbi del sonno, l’apprendimento ritardato, funzione motoria più lento e altri compromissione delle prestazioni nei bambini.
    • Tumori negli esseri umani tra cui l’aumento del rischio di tumori cerebrali e di neuromi acustici.
    • Effetti funzione immunitaria, tra cui un aumento delle risposte allergiche e infiammatorie
    • Effetti sulla riproduzione, comprese le gravi ripercussioni sulla qualità dello sperma umano e animale e la funzione, effetti sul comportamento prole e gli effetti sul cervello e lo sviluppo delle ossa del cranio nella prole di animali che sono esposti alle radiazioni del telefono cellulare durante la gravidanza, lo sviluppo del cervello fetale alterata e ADHD-simili comportamento nella prole di topi in gravidanza esposte.
    • Effetti sulla Autismo (Autism Spectrum Disorders).
  • C’è avvertimento insufficiente e comunicazione al pubblico sui possibili rischi derivanti da tecnologie wireless sul mercato. Non vi è alcun consenso informato per i consumatori (etichette di avvertimento sui telefoni cellulari, per esempio, sono stati sconfitti da gruppi di pressione dell’industria delle telecomunicazioni). E ‘ancora difficile o impossibile per un consumatore di ottenere informazioni affidabili sui livelli di esposizione da dispositivi wireless. Ci sono indicazioni del fatto che gli utenti di telefonia cellulare (il cui numero è passato da circa 2 miliardi di euro nel 2006-6000000000 utenti a livello globale nel 2012) sono consapevoli dei rischi.
  • Le questioni intorno feto e l’esposizione di infanzia sono di particolare importanza. Ci sono buone prove che suggeriscono che molte esposizioni tossiche per il feto e il bambino molto piccolo hanno conseguenze particolarmente negative a seconda di quando si verificano durante le fasi critiche di crescita e sviluppo (finestre temporali di sviluppo critico), qualora tali esposizioni possono gettare i semi della salute danno che si sviluppa anche dopo molti anni. Ci sono prove schiaccianti che i bambini sono più vulnerabili degli adulti a molte esposizioni differenti, tra cui RFR, e che le malattie di maggiore preoccupazione sono il cancro e effetti sullo sviluppo. Esistente FCC (Federal Communications Commission) e ICNIRP (International Commission on Non-Ionizing Radiation Protection) limiti di sicurezza pubblica sembrano essere sufficientemente protettivo della salute pubblica, in particolare per i giovani (embrione, feto, neonato e bambino molto piccolo).
  • Nel 2011 l’Organizzazione della Sanità Agenzia internazionale Mondiale sulla Ricerca sul Cancro (IARC) ha classificato le radiazioni di radiofrequenza (RFR) come Gruppo 2B possibile agente cancerogeno umano, unendo la classificazione IARC di ELF-EMF che si è verificato nel 2001 L’evidenza di cancerogenicità per RFR è stato principalmente da cellulare / studi di tumore al cervello. Mentre un legame definitivo tra le radiazioni del telefono cellulare e cancro al cervello non è stata stabilita, questi studi ed altri dimostrano chiaramente la necessità di ulteriori ricerche in questo settore e sottolineano l’importanza di rivalutare l’attuale SAR per determinare se si tratta di proteggere la salute umana.
  • Lo standard per proporre l’azione dovrebbe essere di precauzione; azione non deve essere rinviata in attesa di una prova finale o prova causale per stabilire che EMF è dannoso per la salute e il benessere. Il principio di precauzione è stato sviluppato per aiutare a giustificare l’azione politica pubblica sulla tutela della salute dove ci sono rischi plausibili, gravi e irreversibili da esposizioni attuali e futuri e dove ci sono molte incertezze e molta ignoranza scientifica. EMF è caratterizzata da tali circostanze.

Le critiche della relazione sono la sua selettivo, piuttosto che revisione completa della letteratura in vari temi di ricerca e quindi una mancanza di equilibrio in generale.

tradotto con google

fonte