Pages Menu
RssFacebook

Postato on ott 19, 2014 in salvaguardarsi | 0 commenti

Uomini: pericolo infertilità con il pc portatile usato sulle gambe

Uomini: pericolo infertilità con il pc portatile usato sulle gambe

Ricerca Usa: se tenuti sulle ginocchia creano ipertermia testicolare.
problemi_infertilitàIl calore prodotto dal notebook e la posizione compromettono la motilità e la qualità degli spermatozoi.
NEW YORK – Uomini, attenzione ai pc portatili: possono mettere a rischio la fertilità. Un allarme piuttosto insolito, quello lanciato dal professor Yefim Sheynkin, docente di urologia all’Università di New York a Stony Brook: adolescenti e giovani uomini non devono lavorare tenendo sulle gambe il computer portatile, per non mettere a rischio la loro fertilità. Secondo lo specialista, che ha pubblicato la sua tesi sulla rivista «Human Reproduction», i notebook, che raggiungono al loro interno elevate temperature, possono surriscaldare lo scroto, compromettendo la motilità e la qualità degli spermatozoi. «È molto arduo dire per quanto tempo il portatile possa essere tenuto in grembo senza correre rischi», ha detto all’agenzia Reuters il dottor Sheynkin, sottolineando che i giovani che usano il laptop ogni giorno e per parecchie ore sono quelli che rischiano di più, e aggiungendo che il danno potrebbe essere scoperto solo tra dieci-quindici anni, quando questi ragazzi proveranno ad avere dei figli.

LA RICERCA

sheynkin--130x150Il professor Sheynkin e la sua equipe hanno studiato l’impatto dell’uso del portatile su 29 volontari sani tra i 21 e i 35 anni, misurando la temperatura dei loro testicoli prima e dopo aver tenuto in grembo l’apparecchio. Anche senza accendere il portatile, la temperatura saliva di 2.1 gradi centigradi quando i giovani stavano seduti con le gambe chiuse per tenere in equilibrio il computer; con il pc acceso, la temperatura saliva di 2.8 gradi a destra e 2.6 a sinistra. All’ipertermia testicolare, secondo lo specialista, concorrono sia il portatile che la posizione assunta. Il professore segnala anche un curioso caso di «ustione da computer», che ha coinvolto un 50anne che lavorava con il notebook in grembo. Nel corso della ricerca sono state usate due marche di portatili, con risultati analoghi. Secondo Sheynkin, i modelli più recenti sono anche più pericolosi, perché scaldano di più.

Il Wi-Fi non fa bene agli spermatozoi.
Uno studio, questa volta argentino, evidenzia come il Wi-Fi non fa bene agli spermatozoi, danneggiandone in alcuni casi il DNA. Si tratta di un test in laboratorio, probabilmente non utile a valutare i veri effetti, ma la precauzione immediata è quella di non usare il portatile sulle ginocchia.
Mentre in Italia si discute delle onde elettromagnetiche dei cellulari dopo la puntata di Report, un gruppo di ricercatori argentini della Nascentis Medicina Reproductiva di Cordoba ha voluto vedere quali effetti ha il sulla fertilità maschile.
Per questo studio, pubblicato sulla rivista medica Fertility and Sterility, gli scienziati si sono avvalsi dello sperma di 29 uomini sani (tra i 26 e i 45 anni di età), separandolo in due. Una parte è stata posta sotto un computer portatile connesso a Internet in Wi-Fi, impegnato in un download. L’altra, è stata tenuta a distanza, ma alla stessa temperatura.
Dopo quattro ore, un quarto (25%) degli spermatozoi “sotto al portatile” non si muoveva più, cosa rilevata anche nell’altro campione, ma solo nel 14 percento dei piccoli nuotatori. Il nove percento degli spermatozoi irradiati, inoltre, ha mostrato danni al DNA. Un dato superiore di tre volte ai campioni di confronto.

Secondo il dottor Conrado Avendano, a capo dello studio, le onde elettromagnetiche non fanno bene. “I nostri dati suggeriscono che l’uso di un portatile connesso senza fili a Internet e posizionato accanto agli organi riproduttivi maschili potrebbe ridurre la qualità degli spermatozoi“. “Al momento non sappiamo se questo effetto sia indotto da tutti i computer portatili connessi in Wi-Fi a Internet o quali condizioni d’uso aumentino questo effetto”.

Un test separato ha dimostrato che un computer portatile acceso, ma connesso al Web con il cavo, emette un livello di radiazioni elettromagnetiche trascurabile. Uno studio con conclusioni simili a quello dei ricercatori argentini era emerso a maggio, ma aveva come protagonisti i cellulari. Inoltre, secondo un gruppo di urologi, tenere il portatile sulle ginocchia può aumentare la temperatura dello scroto a livelli inadeguati per la corretta conservazione dello sperma.

Il dottor Robert Oates, presidente della Society for Male Reproduction and Urology, ritiene però che i portatili non siano un grande pericolo per la riproduzione maschile, rilevando come il test sia stato fatto in modalità del tutto artificiali. “È scientificamente interessante, ma per me non ha alcuna rilevanza dal punto di vista della biologia umana“.
Secondo Oates nessun studio ha mai stabilito se l’uso portatile influenzi la fertilità o la gravidanza. Quindi, se l’impatto della tecnologia è ancora da chiarire, rimane lo stile di vita ad avere un impatto maggiore sulle possibilità riproduttive della nostra specie.
Ad esempio la Fertility and Sterility ha dimostrato che gli uomini che seguono una dieta ricca di frutta e cereali, e povera di carni rosse, alcol e caffè hanno maggiori probabilità di fecondare la propria compagna durante il trattamento per la fertilità. Insomma tenetevi in forma, non bevete o fumate e non assumete droghe. E se possibile, non usate il portatile sulle ginocchia. Non si sa mai.

Fonte

Share This:

Rispondi al Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>