Pages Menu
RssFacebook

Postato on gen 31, 2015 in salvaguardarsi | 0 commenti

Il cellulare fa male agli spermatozoi

Il cellulare fa male agli spermatozoi

Fonte: L’Espresso

Diventare padre sarà più difficile per la generazione sempre connessa? Un nuovo studio spiega che il basso livello di radiazioni elettromagnetiche abbassa la redditività degli spermatozoi.

Il cellulare fa male allo sperma

Potrebbe essere il momento di togliere il telefono dalla tasca dei pantaloni, signori uomini.
Dopo i dubbi, gli studi e le polemiche sull’uso dei cellulari e l’insorgenza di tumoriche divide la comunità scientifica, ora i ricercatori stanno iniziando a esplorare altri effetti potenzialmente nocivi.
Il motivo? Smartphone e telefoni portatili sono a costante contatto con il nostro corpo, non ce ne separiamo mai ed ogni giorno ci becchiamo un basso livello di radiazioni elettromagnetiche.
Risultato? È possibile che possano disturbare le funzioni normali e anche il sonno.

Ma soprattutto con l’ infertilità maschile in aumento, Fiona Mathews dell’Università di Exeter, in Inghilterra, ed i suoi colleghi hanno deciso di indagare su quale ruolo i telefoni cellulari potrebbero svolgere in tale tendenza.
Nella loro nuova ricerca ai partecipanti allo studio che provengono delle cliniche di fertilità e dei centri di ricerca sono stati misurati tre parametri diversi: motilità (la capacità degli spermatozoi di muoversi correttamente verso un uovo), vitalità (la percentuale di spermatozoi vivi) e la concentrazione (il numero di spermatozoi per unità di seme).

Nel complesso, tra i 1492 campioni, l’esposizione alle radiazioni ha abbassato la motilità dello sperma dell’8 per cento, e la redditività del 9 per cento.

In particolare i ricercatori pensano che questo calo è da mettere in correlazione all’esposizione ai telefoni cellulari. Effetti simili sono stati osservati per la vitalità degli spermatozoi mentre per il dato della concentrazione non ci sono dati oggettivi.

«Considerato l’enorme scala l’uso del telefono cellulare in tutto il mondo- ha spiegato Fiona Mathews – il ruolo potenziale di questa esposizione ambientale deve essere chiarita. Questo studio suggerisce fortemente che l’esposizione a radiazioni elettromagnetiche dei dispositivi che gli uomini tengono in tasca influisce negativamente sulla qualità dello sperma. Ciò potrebbe essere particolarmente importante per gli uomini già al limite della sterilità».

Nessun allarme ma precedenti studi hanno suggerito che i campi magnetici potrebbero essere devastanti per gli spermatozoi, generando danni al Dna, promuovendo composti ossigenati più instabili, e perché i campi potrebbero perfino causare 2-3 gradi di aumento della temperatura sulla pelle, interferendo con la normale produzione di spermatozoi.

Se i telefoni cellulari stanno contribuendo ad abbassare la qualità dello sperma non è ancora chiaro in tutti i suoi aspetti ma i ricercatori osservano che quando i telefoni sono tenuti in tasca, aumentano le radiazioni elettromagnetiche emesse, anche se maggior parte sono per legge tenuti a rimanere al di sotto della soglia di 2,0 Watt/kg.

Il principio di precauzione prevede di non prendere rischi inutili.
Insomma teniamo – quando possibile – i telefoni cellulari lontano dal nostro corpo. Più facile in teoria che in pratica, però.

Share This:

Rispondi al Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>