Pages Menu
RssFacebook

Postato on apr 3, 2015 in manifestazioni | 0 commenti

04 APRILE CI VEDIAMO A NISCEMI E ANCHE A LAMPEDUSA !

04 APRILE CI VEDIAMO A NISCEMI E ANCHE A LAMPEDUSA !

Fonte: askavusa

La lotta contro il MUOS che vede Niscemi e la sua popolazione in prima linea contro la militarizzazione e la devastazione del proprio territorio e’ una lotta che deve unire tutti i siciliani e tutti coloro che hanno a cuore le sorti di quest’isola ( e di queste isole) tanto bella e tanto violentata dagli interessi economici e militari degli USA con la complicità di una classe dirigente locale e nazionale che non ha saputo fare gli interessi dei siciliani e della Sicilia ma che si e’ allineata agli ordini i degli apparati politici e militari USA, perdendo anche la parvenza di sovranità nazionale, regionale e comunale. Queste lotte devono connettersi a quelle della Sardegna, di Vicenza e di tutti coloro che nel mondo si oppongono all’uso della guerra come risoluzione dei conflitti e come strumento di aggressione su atri popoli. Crediamo che partendo dalle questioni territoriali si debba trovare una connessione con le strategie internazionali di una NATO sempre più aggressiva e poco riflessiva che sotto la spinta degli USA sta portando il mondo verso una guerra mondiale, guerra che in molti territori e paesi e’ già cominciata da tempo. Askavusa sarà presente con una rappresentanza al corteo di Niscemi dove prenderemo parola nel comizio finale e con un’azione a Lampedusa: Il 04 aprile alle 09.3O ci ritroveremo a Ponente per piantare delle specie autoctone in prossimità della ex base Loran, dove oggi sono installati diversi radar ad uso militare. Questa azione servirà: – a ribadire la nostra partecipazione e condivisione della lotta al MUOS. Le questioni del MUOS e della militarizzazione dei territori, vanno inserite in una più ampia strategia di guerra che vede la Sicilia e Lampedusa come territori prediletti per la loro posizione strategica. – a ribadire che i lampedusani vogliono vivere in pace e senza la presenza di strutture militari pericolose anche sul piano della salute pubblica e ambientale. – a ribadire che vogliamo essere noi lampedusani a gestire e curare il nostro territorio, sforzandoci di entrare in sintonia con la straordinaria bellezza di questi paesaggi e dell’incredibile energia di questi luoghi, troppo spesso deturpati.

LAMPEDUSA NON E’ UN BASE MILITARE LAMPEDUSA E’ UN PARADISO NATURALE

ECCO ALCUNE SPECIE AUTOCTONE : Erica multiflora; Cynomorium CoccHabit; Ginepro; Limonium lopadusanum; Periploca_angustifolia

per info: askavusa@gmail.com

Share This:

Rispondi al Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>