Pages Menu
RssFacebook

Postato on feb 10, 2018 in elettrosmog, rassegna stampa, valle furci | 0 commenti

Lavori illegittimi e si continua a procrastinare la situazione di mancata regolamentazione

Lavori illegittimi e si continua a procrastinare la situazione di mancata regolamentazione

Si continua a procrastinare la situazione di mancata regolamentazione il che equivale alla scellerata “antennizzazione” del nostro Comune con relativa deturpazione di un paesaggio già violentato dal cemento, dove l’unica regola è speculare, dove l’unico bene comune è rendere Pescara sempre più brutta, dove alle tante parole e progetti di innovazione e valorizzazione del territorio, si contrappone solo l’annosa inefficienza, incompetenza e superficialità della classe politica che manca di capacità di visione e applicazione di iniziative. Iniziative, tra l’altro, esistenti nella stessa fascia adriatica in cui le città di mare divengono porta e naturale passaggio obbligato per il turismo collinare e montano; città adriatiche capaci di attrarre un turismo maggiormente consapevole, città attraversate (come avviene ormai nel nord Europa e non solo) a piedi, in bicicletta, città che hanno la potenzialità di inserirsi in reti green economy che spaziano dall’agricoltura, alla ristorazione, all’enologia: ma il politico pescarese rispecchia notoriamente la superficialità del cittadino medio italiano e pescarese!!!

Eppure Pescara avrebbe ancora spazi paesaggistici da valorizzare, proprio in quella zona collinare che sta per essere condannata a morte da un’antenna di 30 metri, proprio in quel versante rimasto ancora favolosamente incontaminato e che si affaccia verso Spoltore e Montesilvano (future gemelle di questa città dannatamente grigia), zona collinare centralmente strategica tra il potenziale parco archeologico del Colle del Telegrafo ed il potenziale Parco Fluviale.

Giovedi 08/02/18, nonostante diffide e apparenti sospensioni, sono ripartiti i lavori in via Valle Furci, calpestando regole e cittadini che, come al solito, si ritrovano soli, al freddo, per strada, disperati a cercare in ogni modo e con mille sacrifici ad evitare l’ennesimo scempio pescarese!

Ed il Comune di Pescara dov’è? I candidati sindaci ed i partiti o movimenti tutti, che si erano impegnati ufficialmente nella passata campagna elettorale di provvedere alla pianificazione degli impianti di telefonia nel territorio di Pescara, DOVE SONO?

In allegato il documento firmato dai candidati sindaci delle elezioni 2014 e foto del comitato davanti al sito.

Comitato No Antenne Pescara Colli

 

documentoelezioni1

 

 

documentolezioni2

Share This:

Rispondi al Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>